Home / Post / SS 275. CASILI: RIPROGETTARE TRACCIATO FINO A LEUCA COINVOLGENDO I CITTADINI

SS 275. CASILI: RIPROGETTARE TRACCIATO FINO A LEUCA COINVOLGENDO I CITTADINI

È ora di dire basta con il vecchio modus operandi che ha portato un ritardo di quasi trent’anni  sui lavori. Adesso che la Regione ha acquisito il ruolo di cabina di regia dobbiamo lasciarci alle spalle i rimpalli tra gli enti coinvolti, l’opacità e le irregolarità del passato”. È quanto dichiara il consigliere del M5S Cristian Casili in merito ai lavori di adeguamento e ammodernamento della della S.S. 275 Maglie – Leuca.

Casili chiede  si proceda quanto quanto prima ad appaltare i lavori del primo lotto di 18 km che prevedono l’allargamento a quattro corsie da Maglie a Montesano Salentino.

Il  progetto a sud di Montesano, la parte finale del tracciato che arriva fino a Leuca, va invece  rifatto da zeroincalza il vicepresidente della V Commissione Ambiente –  nel rispetto delle regole di partecipazione attiva della cittadinanza come previsto ormai da tempo a livello europeo. Sono stati i cittadini infatti a rappresentare quella che è la vera esigenza del territorio, ovvero la messa in sicurezza della statale, a differenza di quanto fatto dai sindaci, in alcuni casi male informati, quando non addirittura in malafede”.

A questo proposito il consigliere pentastellato ricorda come sia stato il grande lavoro dei comitati ad impedire l’avvio dei lavori di un tracciato illegale che sarebbe passato su una serie di discariche di rifiuti tossici tra Alessano e Tricase. Per questo Casili chiede alla  Regione di farsi  garante di trasparenza e legalità per coordinare tutti gli enti territoriali e  di dar vita a una partecipazione dal basso per assicurare alle comunità coinvolte un’opera che risponda alle attuali esigenze socio economiche, culturali e paesaggistiche.

Lasciamoci alle spalle le belle parole come strada parco che servivano solo a mistificare la reale consistenza di un tracciato che fino a Leuca avrebbe mortificato e svilito le valenze paesaggistiche di un territorio che vede coinvolti direttamente 15 comuni. – continua il consigliere cinquestelleVorrei ricordare che per la parte finale si dovrà procedere alla messa in sicurezza del tracciato preesistente dotandolo di tutto ciò che serve grazie alle importanti economie di gara che comporteranno  un notevole contenimento dei tempi e dei costi di realizzazione rispetto  all’iniziale progetto da 288 milioni di euro utile solo per soddisfare imprese amiche e formazioni politiche. In questo percorso i sindaci avranno un ruolo fondamentale se l’atteggiamento sarà quello di essere compatti e ascoltare all’unisono le comunità che li hanno eletti  concludesenza farsi prendere dalle facili strumentalizzazioni politiche da campagna elettorale che rischiano di farci ripiombare in una  ulteriore schizofrenica fase di stallo”.

Commenti

commenti

About Cristian Casili

Agronomo, 38 anni. Dottore in Scienze e tecnologie agrarie, iscritto all’Albo dei dottori agronomi e forestali della provincia di Lecce; consulente Tecnico d’Ufficio presso il Tribunale di Lecce; esperto in Gestione della qualità dei processi agro-industriali nel comparto biologico e Certificazione biologica; esperto in Chimica del suolo e inquinamento delle terre rosse mediterranee. Progetta sistemi di Fitodepurazione, recupero e riqualificazione di aree rurali. È consulente aziendale per la Tracciabilità e la rintracciabilità nella filiera degli ortofrutticoli e dell’olio extravergine di oliva. È specializzato in gestione delle aziende agroalimentari con particolare riguardo ai settori olivicolo e vitivinicolo.

Check Also

Twiga, Casili: “La Puglia è una storia di successo scritta da tanti imprenditori lungimiranti. Non la scopre certo Briatore”

In merito alla querelle che si è accesa dopo la decisione da parte di Briatore di ritirare l’utilizzo del suo marchio Twiga, Casili...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *