Home / Rassegna Stampa / Area marina protetta Otranto – Leuca. Casili: “Grande opportunità per ambiente, turismo e pesca del nostro territorio”

Area marina protetta Otranto – Leuca. Casili: “Grande opportunità per ambiente, turismo e pesca del nostro territorio”

SALENTO – “L’area marina protetta è una grande opportunità per questo territorio”, Cristian Casili, consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle e vicepresidente della V commissione, esprime apprezzamento sull’idea di creare una zona di tutela marina da Otranto a Santa Maria di Leuca.

“Due anni fa – dichiara – presentai una mozione, poi approvata, che impegna il Governo regionale a promuovere ogni azione utile alla istituzione dei Parchi marini regionali e dei Parchi regionali marino-terrestri. Ritengo sia uno strumento che possa portare solo benefici, perché agisce su tre diversi settori, migliorandoli sensibilmente. Interviene tutelando l’ambiente, promuovendo la salvaguardia dell’ecosistema marino. Agisce sul turismo, puntando ad una forma sostenibile e con itinerari in grado di far conoscere la morfologia, la tradizione e la natura della costa. Infine è un volano per l’economia locale, soprattutto riguardo la pesca.

Infatti l’area marina protetta nasce per tutelare la piccola pesca che va sempre più scomparendo soprattutto nell’area da Otranto a Santa Maria di Leuca. Punta a non sfruttare troppo le risorse ittiche, a far ripopolare il mare allentando lo sforzo di pesca e selezionando il pescato in modo da permettere la cattura solo di pesci di grossa pezzatura, maggiormente vendibili sul mercato, e risparmiare gli esemplari più piccoli, che avranno la possibilità di crescere e potranno essere catturati ad una pezzatura adeguata e quindi con un valore più alto sul mercato. Così si evitano gli sprechi e il mare ha il tempo di ripopolarsi.

Sappiamo che la pesca industriale ha praticamente desertificato i nostri specchi marini, soprattutto ha sottratto alle economie locali una importante fonte di reddito. Coniugare salvaguardia con crescita del territorio – conclude Casili – non è una utopia ma un’azione concretizzabile, l’area marina protetta ne è un esempio”.

area-marina-cristian-casili

Commenti

commenti

About Cristian Casili

Agronomo, 38 anni. Dottore in Scienze e tecnologie agrarie, iscritto all’Albo dei dottori agronomi e forestali della provincia di Lecce; consulente Tecnico d’Ufficio presso il Tribunale di Lecce; esperto in Gestione della qualità dei processi agro-industriali nel comparto biologico e Certificazione biologica; esperto in Chimica del suolo e inquinamento delle terre rosse mediterranee. Progetta sistemi di Fitodepurazione, recupero e riqualificazione di aree rurali. È consulente aziendale per la Tracciabilità e la rintracciabilità nella filiera degli ortofrutticoli e dell’olio extravergine di oliva. È specializzato in gestione delle aziende agroalimentari con particolare riguardo ai settori olivicolo e vitivinicolo.

Check Also

Twiga, Casili: “La Puglia è una storia di successo scritta da tanti imprenditori lungimiranti. Non la scopre certo Briatore”

In merito alla querelle che si è accesa dopo la decisione da parte di Briatore di ritirare l’utilizzo del suo marchio Twiga, Casili...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *